Blog Osservatorio Wine

Stefania Doria ed il Social Media Marketing nel Wine 2.0

Home Blog | 05 May 09 | Rubrica: convegno

Stefania Doria presenterà al convegno la sua tesi di laurea specialistica dal titolo Il Social Media Marketing nel Wine 2.0. Si tratta di un progetto la cui finalità è di analizzare i Social Media, intesi come nuovi strumenti di comunicazione, ed in particolare i blog visti come mezzi di comunicazione aziendale e di marketing nel settore vinicolo.
 
Con questa tesi Stefania Doria ha cercato di capire se questi nuovi strumenti hanno qualcosa a che fare con il vino, in che modo sono diffusi e quali benefici le aziende possono trarne. Inoltre, uno degli obiettivi è quello di individuare se esiste o meno un ROI (ritorno sugli investimenti) e capire l’importanza che riveste il saper ascoltare l’utente, il monitorare la conversazione in rete ed il saper trattare commenti positivi e negativi dei clienti/utenti.
 
Stefania Doria ha individuato tre tipi di attori: in primo luogo, i Wineries 1.0, ossia quelle cantine vinicole che ancora non bloggano o non usano i Social Media; in secondo luogo, i Wineries blogging, cioè quelle aziende che invece hanno capito le potenzialità del web 2.0 e usano diversi strumenti; infine, i Wine blogger, vale a dire quegli intermediari del settore del vino, come giornalisti, consumatori, scrittori del vino, sommelier, distributori ed esperti di marketing e comunicazione che bloggano e utilizzano i nuovi strumenti.
 
La progettazione della tesi ha richiesto diverse fasi che hanno portato alla costruzione del lavoro finale: prima di tutto, Stefania è partita individuando e analizzando i siti web di diverse cantine e intermediari del settore, poi ha partecipato per mesi ai più importanti forum del settore sia italiani che internazionali, in seguito ha redatto e inviato un questionario ad alcune cantine e ad intermediari per capire l’uso diretto dei soggetti intervistati degli strumenti del 2.0, infine ha approfondito due casi di Winery blogging, uno nazionale e uno estero per mettere a confronto due diverse realtà di mercato.
 
Stefania Doria sostiene che uno degli aspetti più interessanti emersi durante il lavoro è stata la complessità di stabilire un criterio di misurazione dell’efficacia dei blog e dei Social Media nel marketing. L’analisi ha visto, quindi, l’individuazione di dati quantitativi come ad esempio il numero di visitatori, il loro tempo di permanenza del sito/blog, la loro provenienza, i percorsi di navigazione, le keyword ricercate nel caso di provenienza da motori di ricerca; in più, il numero di commenti/risposte, il numero di iscritti al feed RSS e la visualizzazione di materiale multimediale. Molto importanti per l’analisi, però, è stata l’individuazione di dati qualitativi utili per verificare il grado di positività/negatività dei commenti, delle citazioni o delle e-mail ricevute.
 
Infine, Stefania sostiene che per sfruttare al meglio questi strumenti e trarne quindi dei vantaggi occorre determinare un feedback con gli utenti/consumatori in modo da poter ricavarne dei contenuti utili per l’azienda in termini di innovazione e sviluppo di nuovi prodotti. In poche parole, è fondamentale mettersi in ascolto e considerare i segnali che il mercato manda.

Commenti

Lascia il tuo commento